Sulla sua entrata in segreteria prende tempo. Ma se si sostiene che tutto nel M5S sembra ruotare attorno ad Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio è netto: “Non si può più dipendere da una singola persona, quella fase è finita. Per questo abbiamo bisogno di un organo collegiale”. Dai delegati agli Stati generali è arrivata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Virus e governo, arrivano i mistici della “visione”

prev
Articolo Successivo

Stop per un mese 380 mila famiglie restano senza rdc

next