Il consiglio comunale di Avellino nel 2019 è cambiato, sciolta l’amministrazione per sfiducia del sindaco grillino senza maggioranza. Ma in aula, per diversi mesi, si è seduto un consigliere comunale organico al clan di camorra dei Partenio. Si chiama Damiano Genovese, 37 anni, è il figlio di uno dei fondatori della cosca, Amedeo Genovese, dal […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno