Prima volevano riaprire gli stadi. Poi hanno ottenuto dalla Figc di rinviare gli stipendi a febbraio. Adesso i presidenti re nemmeno le tasse. Da settimane il calcio pensava di battere cassa col governo. Il precipitare degli eventi ha fornito l’occasione giusta. Lega e Figc hanno inviato due lettere per chiedere aiuto: una sospensione delle ritenute […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Ecco gli aiuti immediati Scontri a Torino e Milano

prev
Articolo Successivo

“Il vaccino è ok sugli anziani”, ma è sempre il solito annuncio

next