È stata una settimana proficua per Ankara quella iniziata lunedì. Come era già apparso chiaro domenica sera, il ballottaggio delle elezioni presidenziali nella Repubblica Turca di Cipro Nord – nata nel 1974 ma mai riconosciuta dalla comunità internazionale – si è concluso con la vittoria di Ersin Tatar, il candidato del presidente turco Recep Tayyip […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La Spagna dei record: un milione di contagi in una settimana. Ed è una stima al ribasso

prev
Articolo Successivo

La seconda ondata di Salvini e il delirio dei candidati alla Calenda: i post di Scanzi

next