“Sono per le preferenze, ma l’importante è eliminare le liste bloccate che sono lesive per la nostra democrazia”. Mauro Volpi, 72 anni, è docente di Diritto costituzionale all’Università di Perugia e referente umbro del Comitato Democrazia Costituzionale: ha aderito all’appello lanciato dal Fatto per chiedere una nuova legge elettorale senza le liste bloccate. Professore, perché? […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

I furbastri delle “missioni”: tanti assenteisti e impuniti

prev
Articolo Successivo

Scegliamoli noi! Continua il Boom di firme e adesioni

next