Non solo camici, l’inchiesta milanese che vede indagato il presidente della Regione, Attilio Fontana, accelera sul fronte del conto svizzero del governatore. Ieri la Guardia di finanza è andata dal commercialista di Varese che ha curato le procedure per la Voluntary disclosure fatta da Fontana nel 2015 per scudare un’eredità della madre di circa 5 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Galli: “Meglio aspettare 15 giorni”

prev
Articolo Successivo

La caccia ai 49 milioni arriva a Bondeno

next