Che all’esame di Luis Suárez fosse interessato Fabio Paratici, il direttore sportivo della Juventus, lo sosteneva al telefono il direttore dell’università per gli stranieri di Perugia, Cosimo Olivieri. A riferirglielo, sosteneva sempre Olivieri, era stato una figura istituzionale di Perugia, legata al mondo universitario, che si sarebbe fatta tramite per il contatto tra il calciatore […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Denunce e conflitti, la guerra in Enasarco

prev
Articolo Successivo

“Via quelle donne: ci deprezzano le case”

next