È stato ucciso da uno di quelli a cui portava aiuto. Don Roberto Malgesini, “prete degli ultimi”, è stato accoltellato da un senzatetto di origini tunisine con problemi psichici. Lo ricorda don Virginio Colmegna. “Non era un prete sprovveduto che faceva il buonista, aveva fatto una scelta comprendendo la complessità”. È stato ucciso da uno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Assange come El Chapo: questo lo aspetta negli Usa

prev
Articolo Successivo

“Possiamo scambiarci i fogli?” I mille quesiti dei miei piccoli alunni

next