Ci siamo. Mancano poche ore al suono ufficiale della prima campanella (salvo nelle Regioni e nei Comuni in cui si è scelto di rimandare, come potete leggere nel pezzo qui accanto). Sono ore febbrili: se tutto è andato come doveva, i presidi mettono in fila le ultime indicazioni, i professori le recepiscono, i genitori ne […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Solo nel Lazio 1 istituto su 5 rinvia le lezioni

prev
Articolo Successivo

Misurazione della febbre, il governo contro il Piemonte

next