Il 15 luglio il Governo annunciava di aver trovato un accordo con Atlantia per risolvere definitivamente la questione Autostrade per l’Italia (Aspi). L’accordo consisteva in due parti: il passaggio del controllo di Aspi da Atlantia alla Cdp (Cassa Depositi e Prestiti) e modifiche alla concessione con l’assoggettamento delle tariffe al price cap. Il Governo puntava […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Ecco perché TikTok è così importante (e vale 30 miliardi)

prev
Articolo Successivo

Truffe online L’ultima è la finta diretta Facebook con C. Ronaldo

next