Pensare a lungo termine, sostengono i manuali di finanza, è uno dei principi cardine per chi investe i propri risparmi. Per questo tutti gli indizi portano a pensare che sia Carlo Calenda l’uomo su cui hanno puntato i grandi poteri economici italiani, o almeno quelli rimasti. Non tanto per gli endorsement ricevuti dall’ex dirigente di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

In 10 milioni senza contratto: anche gli “eroi” del lockdown

prev
Articolo Successivo

Il liberista all’amatriciana e la statalista Mazzucato

next