Cartoline d’autore - Da una Liguria materna e “rugosa”

Cristo si è fermato ad Alassio e Levi dipinge tra i rovi

18 Agosto 2020

“La notte, a Roma par di sentire ruggire i leoni”, scrive Carlo Levi nel celebre attacco dell’Orologio. Ad Alassio, solo il frinire dei grilli, il martellare delle cicale, al massimo il fischio di un merlo o le strida di un gabbiano. Eppure c’è chi sostiene di aver visto muoversi per la collina, nelle notti d’estate, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui