Vi siete accorti che da tempo una parte del nostro Paese (detto “centrodestra” ma composto da impulsi spesso non controllabili di destra estrema) non dice mai “Italia” ma sempre e solo “gli italiani, rivolgendosi a un popolo arrabbiato e rancoroso che vuole migranti respinti in mare, “clandestini” rinchiusi in lager (altrimenti stanno in alberghi di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Spiritello porcello: l’amplesso di Erin e John, fantasma dispettoso

prev
Articolo Successivo

Non di solo pane. “La vita è amore: soffre, ma non gode dell’ingiustizia”

next