Una sentenza che assomiglia a un terremoto, almeno da un punto di vista politico, ha scosso ieri pomeriggio il Comune di Catania. Il sindaco Salvo Pogliese è stato condannato a quattro anni e tre mesi per peculato. Il pronunciamento arriva mentre la città è segnata dal profondo rosso del dissesto economico-finanziario. Per i giudici della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Mail Box

prev
Articolo Successivo

“Ponte Morandi, inutilizzati da Toti 22 milioni su 27”

next