Il frugale Mark Rutte ha un eroe cui si ispira: Winston Churchill, mentre non ha mai nascosto la sua ammirazione per il cipiglio di Margaret Thatcher, fiera nemica del welfare. In verità, nel corso degli anni Makke (il docile, uno dei tanti nomignoli che gli vengono affibbiati) ha dimostrato di avere idee confuse, quanto a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Rebates, dumping eccetera: breve guida al dibattito in Ue

prev
Articolo Successivo

Gli amici italiani di Rutte stanno aspettando conte al varco

next