Ci sono indagini in corso sui legami tra Forza Italia e la strategia stragista dei primi anni novanta di Cosa Nostra e ‘Ndrangheta. La notizia è passata quasi inosservata dopo la richiesta di ergastolo formulata ieri dal procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri nei confronti dei boss Giuseppe Graviano e Rocco Santo Filippone. Il capo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Stragi, quarta stagione tra bombe e Forza Italia

prev
Articolo Successivo

Doris: leale, genio e pure bel sorriso

next