“Io non credo che zà mai pensasti / che ‘l tuo tempio moschea deventasse, / E Macon s’adorasse / Unde facivi messa celebrare”. Il serventese veneto che deplora l’arrivo di Maco(metto) nel tempio di Gesù è uno dei tanti lamenti dell’Occidente sul triste destino della Grande Chiesa con cui Giustiniano volle superare il Tempio di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

L’accusa interna a Medici Senza Frontiere: dilaga il razzismo

prev
Articolo Successivo

L’annuncio Il Sultano: “preghiera islamica dal 24 luglio”

next