Considero, senza scherzi, Giuseppe Cruciani, il famoso conduttore della trasmissione “La zanzara” sulle frequenze di Radio 24, portavoce impareggiabile del nuovo corso di Confindustria. E dunque mi ha fatto piacere apprendere che ci fosse anche lui, la settimana scorsa, tra gli invitati all’ormai famosa festa di compleanno cui partecipava, già febbricitante, l’anonimo manager della ditta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Veneto, Romagna e Toscana. Caccia ai nuovi mini-focolai

prev
Articolo Successivo

Covid-19, l’autunno caldo delle università

next