Sognava in grande, pensando di spostare l’Asse Atlantico verso la Russia di Putin. Anche con una pioggia di rubli per la Lega di Matteo Salvini su cui ancora indaga la magistratura. Ma Lombardia-Russia non se la passa molto bene. Col fondatore Gianluca Savoini ancora indagato per corruzione internazionale, l’associazione ha chiuso il sito ufficiale e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

L’attentato fallito allo stadio: così poteva cambiare il Paese

prev
Articolo Successivo

La parrucchiera di zia ha sgamato il falso documento venezuelano

next