Se c’era bisogno di una conferma della sua crisi profonda, è arrivata ieri sera: l’Associazione nazionale dei magistrati resta con una Giunta dimissionaria da sabato sera, in carica adesso per l’ordinaria amministrazione, in modo che i magistrati possano votare il nuovo Cdc, il parlamentino del sindacato delle toghe. Area, la corrente progressista di cui fa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Dal boss detenuto a Graviano: lettere dal 41-bis “colabrodo”

prev
Articolo Successivo

Si rigioca? Lotito festeggia Cairo invece rischia grosso

next