Il governatore assediato teme i confini ancora chiusi, le stimmate di presidente del disastro in Lombardia anche dopo il 3 giugno, il giorno in cui tra le Regioni dovrebbe tornare la libertà di circolazione. Così il leghista Attilio Fontana avverte, ma soprattutto implora su Repubblica: “Non ci sarà bisogno di tenerci bloccati, anche per il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“Fase 2 senza criterio. La colpa non è certo dei ragazzi in strada”

prev
Articolo Successivo

La notte, no: stretta sui locali (anche a Brescia)

next