Dicono che dal caos virale possa emergere una nuova normalità, basata sul principio della precauzione. E del rispetto altrui. Balle. Giovedì 7 maggio, lungo i Navigli di Milano, è tornata la movida per l’apericena di rito ambrosiano. Come prima. Anzi, peggio di prima: perché il Covid-19 è ben lontano dall’essere debellato. Pochissime mascherine, ancor meno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Cattolico, ortodosso o protestante: il populismo cristiano senza fede

prev
Articolo Successivo

Addio Valerio, il vero Casalese che seguì sempre Don Peppe Diana

next