All’app anti-caporalato Fair Labor, lanciata dalla Regione Lazio per incrociare legalmente domanda e offerta di lavoro in agricoltura, si sono iscritte solo cinque aziende. Proprio così: un numero misero nell’Italia in cui si leva il grido disperato sulla carenza di manodopera nei campi e si parla di 300 mila addetti mancanti per il Coronavirus, in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Lo smog adesso è crollato, ma la pandemia resta una minaccia per il clima

prev
Articolo Successivo

Anpal, la resa dei conti delle Regioni contro Parisi

next