C’è un luogo a ovest di Milano dove non è improbabile che qualcuno, tutte le mattine, si svegli maledicendo il giorno in cui, 11 mesi fa, ha vinto le elezioni. Non sappiamo se il governatore del Piemonte Alberto Cirio (e con lui i membri della sua Giunta) lo faccia veramente. Se fosse, tuttavia, sarebbe umano. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Viva la vita!

prev
Articolo Successivo

Gli anziani liberano 22 posti, la Rsa si riconverte (free)

next