A oltre due mesi dalla dichiarazione dello stato d’emergenza sanitaria (31 gennaio), a 45 giorni da quando si è saputo dell’epidemia già in corso, il ministro della Salute Roberto Speranza sembra correre ai ripari per far funzionare Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. Il governo ha deciso di commissariarla e l’ha scritto all’articolo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Gli anziani liberano 22 posti, la Rsa si riconverte (free)

prev
Articolo Successivo

L’ultimatum del premier: “Ai bond non rinunciamo”

next