E alla fine è finalmente spuntata, la parolina magica: querela. L’assessore al Welfare (ahah! ndr) della Lombardia, Giulio Gallera, l’ha lasciata cadere in una delle sue conferenze quotidiane. Incredibile davvero che nel centro della bufera, con le Mercedes luccicanti dei monatti che portano via le salme (quando non i camion dell’esercito, come a Bergamo) si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Cuba sì, Usa no: vai a fidarti degli amici

prev
Articolo Successivo

Auguri Nilde Iotti: cento anni e pochi traguardi

next