Il 17 febbraio, al ministero della Salute, viene presentato dal direttore della Programmazione sanitaria Andrea Urbani il piano per un’eventuale pandemia da Covid 19. Ci sono una trentina fra sottosegretari, dirigenti, professori, responsabili della Protezione civile, qualche ufficiale, insomma la task force che il ministro della Salute Roberto Speranza riunisce dal 22 gennaio, con tanto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Indosso la stessa mascherina da un mese: ci mentono mentre noi rischiamo in corsia”

prev
Articolo Successivo

La svolta di Conte sulla Ue apre lo scontro con Gualtieri

next