Dieci anni dopo sembra di assistere allo stesso balletto recitato ai tempi della crisi dell’euro del 2010-2011. Oggi i capi di Stato e di governo si riuniranno al Consiglio europeo. Devono elaborare una risposta comune all’emergenza Covid-19 che porterà alla più grave crisi economica dal dopoguerra. Le premesse non sono delle migliori. Tutti i Paesi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Accuse, promesse e “cestini”. Montecitorio si veste a lutto

prev
Articolo Successivo

Dai leghisti al premier: la recita dell’unità nazionale che nessuno vuole (Colle a parte)

next