Si profila una crisi talmente profonda da lasciare senza parole anche gli economisti più fantasiosi nel trovare le prove che anche stavolta il Dio mercato ci salverà. Per questo colpisce l’imperterrito partito del cemento con il suo mantra: sbloccare i cantieri. Una strategia inefficace per l’economia, sicuramente irrealizzabile. Per due ragioni pratiche: non ci sono […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Piango sempre e non vedo neanche un film”

prev
Articolo Successivo

Le previsioni impossibili sul post-Covid

next