Dario Vergassola. “Adesso invidio Silvio Orlando: bacia la Keaton”

17 Marzo 2020

“Io ero già ipocondriaco”. Quanto? “Tanto”. Sì, ma tanto quanto? “Un esempio? Venti giorni fa tornavo da Milano dopo essere stato a Zelig: ho viaggiato con il riscaldamento spento per non immettere aria esterna. Un freddo totale”. Vergassola, lei è veramente ipocondriaco. Ho le mani liscissime. Riserve alimentari? Mia moglie è come una squaw indiana: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.