Proprio Quaresima, questa Quaresima da rintanati tutti in casa. E con le chiese chiuse oltretutto. Nessuno si accorge della Quaresima e perfino il Vaticano – a momenti – non ne fa menzione. Ma è tutto un precetto. L’isolamento vale quanto l’astinenza e la catastrofe sociale corrisponde al digiuno. Con le avvisaglie dell’epidemia che si conclamano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Favole al telefono: cantastorie digitali per bimbi a casa

prev
Articolo Successivo

Il mistero di Federico Caffè, economista svanito nel nulla

next