La settimana scorsa, l’Opec ha proposto alla Russia, con la quale dal 2016 ha formato l’alleanza Opec Plus, di ridurre la produzione di petrolio di 1,5 milioni di barili al giorno (mbg). Per evitare una caduta dei prezzi bisognava reagire alla riduzione della domanda dovuta, tra l’altro, all’impatto del Covid-19 (la Cina è il maggior […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Subito nuova liquidità: così la Bce può bloccare la crisi

prev
Articolo Successivo

I dati parlano chiaro: Firenze rischia di fare la fine di Venezia

next