Prevista per oggi alle Scuderie del Quirinale l’apertura della mostra “Raffaello 1520-1483”. Di seguito pubblichiamo un estratto del volume “Raffaello tradito” di Vittorio Emiliani, in libreria per Bordeaux Edizioni. Nel 1518, Raffaello e Baldassare vogliono mettere sulla carta le idee che soprattutto il primo ha maturato, anche quale “prefetto de’ marmi”, in questi anni di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“Se telefonando io potessi dirti: tanti auguri, Mina”

prev
Articolo Successivo

“Siamo tornati amici per il bene di Vittorio”

next