Jim Dine (Cincinnati, Usa, 1935), artista celebre, riconoscibile, vivace, è presente, ampiamente raccontato, nell’intero pianoterra del Palazzo delle Esposizioni di Roma: una mostra esemplare, curata da Daniela Lancioni, con oltre 80 opere, datate dal 1959 al 2018, provenienti da collezioni pubbliche e private, europee e americane. Un percorso cronologico così diligente e puntuale da indurci […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Un lago maledetto in Trentino, tra foto di occhi e cadaveri: torna il noir alpino

prev
Articolo Successivo

L’unica avventura di Spider-Man senza lieto fine: una vita normale

next