Non è mai troppo presto per lasciare un segno. Chiedete a Tecla Insolia, 16 anni appena compiuti, che messaggio diffonderebbe se Greta Thunberg le passasse il microfono. “Direi che tanti piccoli cambiamenti fatti da tante piccole persone possono trasformare il mondo. Non dobbiamo averne paura. E se una mia coetanea sta illuminando le coscienze di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Dante non aveva mica Google Maps”

prev
Articolo Successivo

Il principe di Salerno e i suoni recuperati

next