Ancora una volta, come già sulla crisi del Papeete, sull’imbarazzante confronto con Conte in Senato, sulla pretesa di votare subito a gentile richiesta, sul referendum salva-poltrone, sul caso Gregoretti, sulla citofonata al non-spacciatore e sulla spallata al governo con lussazione della spalla, Salvini si conferma un cazzaro. Un Renzi modello 2016 che personalizza e polarizza […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La vignetta di Vauro

prev
Articolo Successivo

La Testatina

next