Ricordate il grande vecchio film di Sydney Pollack Non si uccidono così anche i cavalli? Narrava di una crudele maratona di ballo, in voga nell’America della Grande depressione, cui partecipavano coppie di disperati disposti a danzare ininterrottamente per giorni interi, in vista di un premio a chi fosse resistito di più ma soprattutto in cambio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Gradisca, l’autopsia sul georgiano. “Nessuna evidenza di un pestaggio”

prev
Articolo Successivo

I campi di concentramento, luoghi e storie della Memoria

next