Vent’anni dopo la morte di Craxi nessuno vuole tardare all’incontro con se stesso. Per darsi ragione, soprattutto chi fu codardo. Bettino Craxi è un alibi di gruppo che la polvere di Hammamet inghiotte fra stravaganze, retorica e crassa ipocrisia. Più che deporre il righello della cronaca per adoperare il metro della storia, come dice un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Tra Russia e Turchia Conte si aggrappa agli Usa

prev
Articolo Successivo

Salvini, ennesima capriola a uso urne: “Processatemi”

next