Un appello al Presidente della Repubblica per la grazia a Nicoletta Dosio, la “pasionaria” No Tav finita in carcere a Torino. Lo chiede il direttore di Micromega Paolo Flores d’Arcais per rimediare a ciò che ritiene “una vergogna, una indecenza, una ignominia per l’Italia”, cioè la carcerazione della 73enne militante condannata a scontare un anno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Mail Box

prev
Articolo Successivo

La “pasionaria” del casello autostradale

next