Il contratto di Fabio Fazio era regolare e non ha danneggiato le casse dello Stato. La Corte dei Conti ha deciso di archiviare l’inchiesta aperta dopo l’esposto dell’allora deputato del Pd, ora di Italia Viva, Michele Anzaldi. Secondo i magistrati contabili, non c’è danno erariale perché il costo delle puntate “è stato inferiore del 50% […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Malagò ce l’ha fatta: sarà il re delle Olimpiadi 2026

prev
Articolo Successivo

Federconsorzi, Gualtieri chiama al Tesoro il creditore del Tesoro

next