Mes e Cacs, single limb, sub aggregazione. Luigi Di Maio è ostaggio degli acronimi con i quali invece Giuseppe Conte inveisce allegramente contro Matteo Salvini, “resistente allo studio”. Lo fa nel modo solito, con la pochette ottimamente riposta, i capelli ordinati, la cravatta senza sbalzi e un umore che all’una, l’ora in cui si presenta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Fatto a mano di Natangelo

prev
Articolo Successivo

Manette agli evasori: via libera

next