Esce oggi per Rizzoli “Io, Maria”, una raccolta di lettere e memorie della Callas, che ha stregato il mondo ma non ha mai smesso di essere fragile. Pubblichiamo stralci di alcune missive, partendo da quella del 1° novembre 1947 al marito Giovanni Battista Meneghini. Dearest Battista mio, ho appena ricevuto la tua lettera di giovedì […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

BoJo ha paura che The Donald gli dia il “bacio della morte”

prev
Articolo Successivo

Il muro è caduto ma “The Wall” resiste benissimo

next