“Da certi amici mi guardi Iddio perché ai nemici ci penso io” sembra essere il senso e il riassunto di un veemente articolo di Ernesto Galli della Loggia, (Corriera della Sera, 26 novembre). In esso l’autore dichiara un fastidio anche un po’ villano per certa gente che “strumentalizza” la memoria della Shoah. Cito testualmente: “Tanti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Molestie sui minori Genova: “Quel prete deve sparire”. Decine di vittime raccontano gli abusi – Leggi l’inchiesta di Sherlock

prev
Articolo Successivo

Teniamoci pronti: il Signore non ci svela l’ora in cui arriverà

next