“Somme di provenienza delittuosa (…) utilizzate per investimenti economici con il preciso intento di dissumularne l’origine”. È questo uno dei passaggi con il quale il Tribunale del Riesame di Milano riassume la posizione della Procura riguardo la condotta del senatore della Lega Armando Siri indagato per autoriciclaggio in relazione a un mutuo ottenuto dalla Banca […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

L’indagine su Berlusconi spiegata (anche) a Renzi

prev
Articolo Successivo

Il mio Silvio Novembre, l’uomo con il vizio capitale dell’onestà

next