L’incarico stamattina e poi tra una settimana il nuovo governo, se Giuseppe Conte chiederà un po’ di giorni per sciogliere i nodi del suo nuovo esecutivo M5S-Pd, dal programma alla questione primaria del “ruolo” per Luigi Di Maio. A tre settimane dall’apertura della crisi più pazza del mondo, il capo dello Stato allontana definitivamente, almeno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

La cattiveria 2908

prev
Articolo Successivo

L’ipotesi: nessun vicepremier per l’“armistizio”

next