Il 5 agosto scorso Matteo Salvini era a Rogoredo, periferia sud di Milano nota alle cronache per la sede di Sky e il cosiddetto “bosco della droga”. Da ministro dell’Interno voleva essere lì, a inaugurare il nuovo posto di polizia ferroviaria della stazione. Luogo simbolico, quindi, e non solo per questo: quel giorno Salvini è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Per il patto con la Lega B. vuole troppe poltrone

prev
Articolo Successivo

Per i conti dei Benetton non c’è nessuna tragedia

next