In C’era una volta in America resta nella memoria, in uno dei salti temporali del capolavoro di Sergio Leone, una scena nella quale il giovane protagonista Noodles si chiude la porta del bagno alle sue spalle e allunga la mano verso un libro che si rivela essere Martin Eden di Jack London. Il romanzo, prima […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il tuo bacio è come un rock: divino e maledetto

prev
Articolo Successivo

Parigi molla Neymar, il “grande incompiuto”

next