Hollywood, la più grande piazza di spaccio – di favole – al mondo: solo quel burlone di Quentin Tarantino poteva trasformare una cronaca truce – gli efferati delitti della gang di Charles Manson nella Los Angeles del 1969 – in una fiaba. A sua volta un poco truce, sì (non erano forse truci quelle dei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Giovanni Floris: “La sera che Bush mi prese per un cameriere messicano”

prev
Articolo Successivo

La carica dei 101 colpi di coltello: tutte le stragi della Manson Family

next