Che quella maxi-dilazione – solo 600 mila euro all’anno spalmati sul tempo biblico di ben 76 anni – nella restituzione dei famosi 49 milioni (ridotti a 45,6 milioni dato che 3,36 milioni sono già stati sequestrati) del tesoro dei rimborsi elettorali illeciti della Lega fosse più che un trattamento di favore lo si era intuito […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Sgombero CasaPound, adesso la Raggi ci crede

prev
Articolo Successivo

“Salvini fa il servo sciocco di due padroni”

next