Autosospendersi nel Csm: un “sotterfugio”

L’inchiesta della Procura di Perugia sull’ex vicepresidente dell’Anm ed ex Csm Luca Palamara, indagato per corruzione, ha portato alle dimissioni del componente Luigi Spina (Unicost) – per avere comunicato a Palamara notizie sull’indagine pervenute al Csm – e alla “autosospensione” di altri quattro componenti, tre di MI: Corrado Cartoni, Paolo Criscuoli e Antonio Lepre, e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.